Fabio Specchiulli

Chi sono

Mi chiamo Fabio Specchiulli e non mi è mai piaciuto elencare i titoli di studio. Ciò che invece mi interessa molto è la possibilità di farmi conoscere attraverso quelle che sono state e sono le mie esperienze professionali e di vita, e cioè quello che “ho fatto” e “faccio” come professionista e come persona.

Per tranquillizzarvi vi dico che sono laureato in psicologia clinica presso l'Università degli studi di Firenze ed iscritto all'ordine degli psicologi della Puglia. Dopo aver conseguito un master in psicologia dell'emergenza e un corso in psicodramma moreniano, mi sono specializzato in psicoterapia della Gestalt ad indirizzo fenomenologico-esistenziale. Esperto in psicologia dell’in-fertilità e PMA.

Cosa ho fatto e faccio?

Fin da piccolo ho avuto due grandi passioni: la musica e le storie di vita delle persone. La prima mi ha portato a suonare e cantare, la seconda a laurearmi in psicologia. Oggi, come psicoterapeuta della Gestalt, sono riuscito ad integrare entrambe le passioni. È così che spesso le storie di vita diventano universi sonori e la musica strumento di mediazione artistica nel lavoro terapeutico. Per anni ho prestato la mia opera nel sociale, nel lavoro così come nel volontariato nazionale ed internazionale. In Italia sono stato al fianco di barboni, tossicodipendenti, prostitute, carcerati, malati di AIDS, malati di cancro, terremotati e alluvionati. Ho accompagnato nella crescita bambini ed adolescenti più o meno in difficoltà.

Al tempo stesso, non di rado mi è capitato di lavorare con i manager alla gestione del conflitto per grandi ed importanti aziende. Con gli uni e con gli altri ho imparato che possiamo andare oltre le etichette, e che quando questo succede assistiamo a qualcosa di meraviglioso: i disturbi e le malattie si trasformano nell’incontro tra persone. Per me, ci sono incontri che curano.

In Africa ho camminato al fianco di madri, e mi sono sentito piccolo, precario e contraddittorio. Qui ho imparato che il presente è l’unico tempo che ci è dato di vivere e che a forza di contarlo, attaccandoci al passato e progettando il futuro, non lo stiamo più vivendo. Negli ultimi anni mi sto dedicando soprattutto all’attività clinica e formativa con particolare interesse al tema dell’in-Fertilità della coppia. Da queste e altre esperienze mi è arrivato il più grande e significativo insegnamento: Che sia gioia o tristezza, pace o rabbia, coraggio o paura, accogli e lascia che sia. Fallo con il sorriso, poiché questo è un atteggiamento alla vita.

Il sorriso è una scelta.

Downloadhttp://bigtheme.net/joomla Joomla Templates